Il denaro sporco si lava in Friuli

martedì 30 Novembre 2010 - Cronaca

Il denaro sporco si lava in Friuli Tre province del Friuli Venezia Giulia figurano tra le prime 20 in Italia per riciclaggio del denaro sporco che mafie e 'ndrine ricavano da traffici di droga, appalti truccati, estorsioni e prestiti a usura.

Lo rivela una ricerca sull' "Apporto della sicurezza pubblica alla creazione del Pil e del Bil" (l'indice di qualità della vita) presentata al congresso dell'Associazione nazionale funzionari di polizia (Anfp).

In particolare, Gorizia si pone al terzo posto, con una media di 29,4 denunce ogni centomila abitanti tra il 2005 e il 2009, Udine quinta (21,4), Trieste 14/a (16,5); Pordenone è invece in fondo alla classifica, 98/a con una media di 2,5 denunce. La rilevazione è frutto dei risultati dell'attività investigativa e di contrasto alla criminalità svolta dalle forze di polizia che mostra come, in generale, il riciclaggio sia più diffuso nel Centro Nord e nel Nord del Paese che nel Meridione: in testa alla classifica provinciale c'è Genova (42,2) seguita da Foggia (29,9). Stando all'indagine, al Sud la criminalità associata estorce, rapina, presta denaro a tassi usurari più che al Centro Nord, dove però i capitali sporchi vengono "lavati" attraverso canali bancari e attività ufficialmente in regola.

Fonte: ansa.it

Scrivi il tuo commento all'articolo

   

Se le lettere non fossero abbastanza chiare, premere F5 per cambiarle