Per il maltempo Zaia chiede lo stato di calamità naturale

venerdì 30 Luglio 2010 - Cronaca

Per il maltempo Zaia chiede lo stato di calamità naturale Visti gli ingenti danni per il maltempo abbattutosi su tutto il Veneto il 23 luglio scorso, il governatore del veneto Luca Zaia ha chiesto lo stato di calamità naturale.

Con una lettera, inviata alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e al capo della Protezione Civile Guido Bertolaso, il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia ha chiesto ufficialmente la dichiarazione dello ''stato di emergenza'' per il grave evento atmosferico che ha provocato ingenti danni e una vittima il 23 luglio scorso, e per altre forti avversita' atmosferiche che hanno colpito il Veneto nei mesi di maggio, giugno e luglio. ''Complessivamente - scrive Zaia - sono stati stimati o censiti danni per 73 milioni di euro''.

Solo per il maltempo del 23 luglio, dalle prime segnalazioni pervenute alla Regione dai Comuni, la stima paziale dei danni ammonta gia' a circa 52 milioni di euro. ''Per consentire la riparazione dei danni subiti da opere pubbliche e private e per garantire la sicurezza del territorio e della pubblica incolumita' tramite opere di prevenzione e mitigazione dei rischi - aggiunge Zaia - il Veneto chiede l'assegnazione di adeguate risorse straordinarie. Appare inoltre indispensabile - si legge nella lettera - che tali risorse vengano assegnate in deroga al patto di stabilita' per poterne disporre pienamente e per assicurare l'effettiva ripresa delle normali condizioni di vita''.

Fonte: adnkronos.com

Scrivi il tuo commento all'articolo

   

Se le lettere non fossero abbastanza chiare, premere F5 per cambiarle